Beastly, di Alex Flinn – Recensione

Beastly è la rivisitazione della favola “La Bella e La Bestia” ambientata ai tempi nostri.
Protagonista un 16enne, Kyle Kingsbury, bellissimo, ricchissimo, popolare, figlio di un famoso anchorman, che frequenta un prestigioso liceo per sola gente “IN” e che giudica le persone in base alla loro bellezza, senza riuscire ad andare oltre le apparenze e soprattutto senza riuscire a provare niente, sia che si tratti di oggetti, che di persone!
Al Ballo per eleggere il Principe e la Principessa dalla scuola, Kyle scatena le ire di un strega, che lo trasforma in una Bestia, così ché il suo aspetto esteriore rifletterà la sua bruttezza interiore. Kyle avrà 2 anni di tempo per rompere la maledizione e solo un bacio di vero amore potrà salvarlo.
Il padre di Kyle lo abbandona in una vecchia casa(grandissima) a Brooklyn, con la sola compagnia della domestica Magda e dell’insegnante cieco Will..Kyle, grazie all’isolamento dal mondo scoprirà l’amore per la lettura e soprattutto per le Rose. E scoprirà dentro di sè sentimenti ed emozioni mai provati prima..Ma tutto sembra inutile, il termine ultimo per spezzare l’incantesimo si avvicina inesorabilmente, finché un bel giorno…

Beastly è un romanzo davvero ben scritto e anche se la storia è già nota, riesce comunque a stupire e a creare quella suspense che cattura il lettore. Tutto ruota attorno a Kyle e questo si nota nella dovizia di particolari con cui ci vengono presentati i suoi stati d’animo, sogni, paure..L’unica pecca è che questo lascia tutti gli altri personaggi come comparse ai margini della storia, anche quando hanno un ruolo decisivo, di loro alla fine sappiamo ben poco. Ciò nonostante il libro si legge che è una meraviglia e mi sento di consigliarlo appieno! Una delle cose che ho amato alla follia di questo romanzo sono le sedute in chat tra DottorA, Bestia, Ranocchio, RagazzOrso e Silenziosa…un vero spasso!!!..solo che non ho ancora capito a quale favola appartenga RagazzOrso!!!

Annunci

Midnight Sun SOSPESO!! :(

 
Probabilmente la maggior parte degli appassionati della saga di Twilight avranno già saputo questa orrenda notizia:
 
Stephenie Meyer ha sospeso la scrittura, e quindi la pubblicazione, di Midnight Sun a tempo indeterminato!!
 
La motivazione che ha portato a questa scelta è che una copia(incompleta) del suo manoscritto è stata diffusa su internet senza il suo permesso.
La scrittrice è rimasta talmente shockata da questa cosa da non sentirsi in grado di continuare la stesura del libro.
Lei sostiene che il suo attuale pessimo umore influenza la sua scrittura e che quindi nello stato d’animo attuale sarebbe capace di far vincere James e morire tutti i Cullen, in totale disaccordo con la vicenda narrata in Twilight! (per chi non lo sapesse: Midnight Sun narra le stesse vicende di Twilight, ma dal punto di vista di Edward)
A fronte di ciò la stesura dle libro è stata sospesa a tempo indeterminato. La scrittrice ha deciso di rendere disponibile per tutti il manoscritto illegalmente diffuso, anche se è incompleto.
Per chi fosse interessato è possibile scaricare Midnight Sun come deciso dall’autrice.(in inglese)
Oppure Midnight Sun tradotto in italiano dal sito della Fazi Editore
 
Per le spiegazioni complete, fornite dall’autrice stessa si rimanda al suo sito. (in inglese)
 
La mia opinione su questa faccenda è che:
ODIO CHIUNQUE SIA STATO A VIOLARE IL COPYRIGHT DI MIDNIGHT SUN!!!!
A prescindere dal fatto morale, la cosa che mi fa stizzare è che per diffondere una copia INCOMPLETA, PARZIALE, adesso noi bravi appassionati della saga ci ritroviamo fregati!!!
Io ho letto le 264 pagine messe a disposizione dall’autrice: si interrompono il giorno prima che Edward&Bella vadano nella radura..la cosa frustrante non è l’interrompersi della storia, che tanto è nota a tutti, ma il non potersi godere i pensieri di Edward, tutta la sua lotta tra cosa secondo lui è giusto per Bella e cosa lui desidera..Finalmente si comprende appieno la sua sete, il suo desiderio, il suo amore per lei…E tutto questo è stato rovinato da un idiota!!!
 
Spero che Stephenie Meyer ritorni sulla sua idea e ricominci a scrivere Midnight Sun al più presto: è davero una cosa troppo triste finirla così!!!
 
 

Breaking Dawn – anteprima del primo capitolo

Con l’uscita dell’edizione speciale di Eclipse(in America) è stato pubblicato anche il primo capitolo di Breaking Dawn.
Su Entertainmente Weekly è stata pubblicata uno sneak peak(lo definirei estratto, assaggino) di tale capitolo.
Godetevelo
 
1. ENGAGED

NO ONE IS STARING AT YOU, I promised myself. No one is staring at you. No one is staring at you.

But, because I couldn’t lie convincingly even to myself, I had to check.

As I sat waiting for one of the three traffic lights in town to turn green, I peeked to the right — in her minivan, Mrs. Weber had turned her whole torso in my direction. Her eyes bored into mine, and I flinched back, wondering why she didn’t drop her gaze or look ashamed. It was still considered rude to stare at people, wasn’t it? Didn’t that apply to me anymore?

Then I remembered that these windows were so darkly tinted that she probably had no idea if it was even me in here, let alone that I’d caught her looking. I tried to take some comfort in the fact that she wasn’t really staring at me, just the car.

My car. Sigh.

I glanced to the left and groaned. Two pedestrians were frozen on the sidewalk, missing their chance to cross as they stared. Behind them, Mr. Marshall was gawking through the plate glass window of his little souvenir shop. At least he didn’t have his nose pressed up against the glass. Yet.

The light turned green and, in my hurry to escape, I stomped on the gas pedal without thinking — the normal way I would have punched it to get my ancient Chevy truck moving.

Engine snarling like a hunting panther, the car jolted forward so fast that my body slammed into the black leather seat and my stomach flattened against my spine.

”Arg!” I gasped as I fumbled for the brake. Keeping my head, I merely tapped the pedal. The car lurched to an absolute standstill anyway.

I couldn’t bear to look around at the reaction. If there had been any doubt as to who was driving this car before, it was gone now. With the toe of my shoe, I gently nudged the gas pedal down one half millimeter, and the car shot forward again.

I managed to reach my goal, the gas station. If I hadn’t been running on vapors, I wouldn’t have come into town at all. I was going without a lot of things these days, like Pop-Tarts and shoelaces, to avoid spending time in public.

Moving as if I were in a race, I got the hatch open, the cap off, the card scanned, and the nozzle in the tank within seconds. Of course, there was nothing I could do to make the numbers on the gauge pick up the pace. They ticked by sluggishly, almost as if they were doing it just to annoy me.

It wasn’t bright out — a typically drizzly day in Forks, Washington — but I still felt like a spotlight was trained on me, drawing attention to the delicate ring on my left hand. At times like this, sensing the eyes on my back, it felt as if the ring were pulsing like a neon sign: Look at me, look at me.

It was stupid to be so self-conscious, and I knew that. Besides my dad and mom, did it really matter what people were saying about my engagement? About my new car? About my mysterious acceptance into an Ivy League college? About the shiny black credit card that felt red-hot in my back pocket right now?

”Yeah, who cares what they think,” I muttered under my breath.

(c) 2008 by Stephenie Meyer, reprinted with permission from the Eclipse Special Edition published by Little, Brown and Company.

 

Breaking Dawn ~ Stephenie Meyer

Ed ecco la copertina di Breaking Dawn!
La data ufficiale di pubblicazione negli Stati Uniti è il 2 Agosto.
Per la versione italiana dovremo aspettare l’autunno mi sa!!!
Io conto di leggerlo in inglese, come feci per Harry Potter  VII!!!
Ho davvero la smania per l’ultimo capitolo della lovestory tra Edward&Bella!!! *_*
 

Libri

 
Oggi sono passata in un dei miei negozi preferiti
la FELTRINELLI di Piazza dei Martiri e, come spesso accade, non ho spauto resistere alla tentazione…
Me ne sono andata da lì con 81 euro in meno..e 13 libri in più!!!
La mia passione per la lettura sfiora il maniacale…Ne ho circa 450, più un’altra 50ina(o forse più) di vecchi libri dei miei genitori che non mi attirano per niente!!
Non amo farmeli prestare perchè se poi un libro mi piace voglio averlo in libreria…altrettanto difficilmente presto i miei a qualcuno, a meno che non mi fidi ciecamente della persona cui affido i miei tesori: li rivoglio nelle stesse condizioni in cui li ho dati!!
Sono talmente fissata che cerco di non fare nemmeno la linea di piegatura sulla copertina..men che meno le orecchiette alle pagine o altri sfregi!!
La cosa assurda è che per tutto il resto sono la persona più disordinata dell’universo, ma i libri per me sono quasi sacri..Direi che mi prendo cura di loro più di quanto faccia con me stessa!!!
Sarà he mis ento in debito con loro, che riescono a darmi empozioni, sogni, viaggi..anche i peggiori mi lasciano dentro qualcosa e io ricambio questo loro dona con tanta cura e tanto amore!!!
Tra i 13 libri che ho comprato li avevo già…siccome sono del mio adoratissimo George R R Martin che è stato apprezzato(fin troppo) anche da mio padre, quelli che avevo si arano un pò consumati e già da un pò ero tentata di ricomprarli per sostituirli, solo che mi pareva un pò uno spreco, finchè la mia amica Antonella si è offerta di comprare i miei vecchi libri a metà prezzo!!
Adesso le mie nuovissime Cronache del Ghiaccio e del Fuoco danno bella mostra di sè su una mensola della libreria che ho liberato appositamente per loro!!!
Mi sa che l’unica "cosa" che amo più dei miei libri è solo Michael!!
 

Harry Potter and the Deathly Hallows

 
E FINALMENTE OGGI L’HO INIZATO!!!
OVVIAMENTE IN INGLESE PERCHE’, NONOSTANTE RICONOSCA I MERITI DI CHI LO STA TRADUCENDO IN ITALIANO, LA VERSIONE CHE GIRA SUL WEB E’ PESSIMA!!!
MEGLIO PERDERE UN PO’ DI TEMPO A CERCARE QUALCHJE PAROLA SCONOSCIUTA(INVERO POCHE), CHE LEGGERE FRASI SENZA SENSO IN ITALIANO!!! ^___^
SONO ALLL’11° CAPITOLO…CONTO DI ANDARE ANCORA MOLTO AVANTI NELLA LETTURA..SPERO…
QUESTO LIBRO E’ MERAVIGLIOSO!!
IO AMO HARRY POTTER!!!

“Il Bar di una Stazione Qualunque”


Tratto da Bar Sport Duemila, di Stefano Beeni, per la precisione dall’ultimo racconto di questo volume:

[…]Si, capisco cosa,pensa – proseguiì il vecchio – Che lei è diverso, che non è affar suo occuparsene. Eppure sono sicuro che anche lei,almeno un giorno della sua vita, era ridotto da far pena. Ma negli ultimi tempi,in questo paese, si fa più in fretta a buttar via la gente. Si è accorciata la data di scadenza come gli yogurt. Vecchio, alè, scaduto. Drogato, alè, non dura un mese. Disoccupato, alè, tanto finisce male.[…] Ma ogni giorno vedo la gente diventare cattiva per niente, odiare quella che non conosce, ripetere i tormentoni della televisione invece di dire quello che c’ha dentro. Allora mi arrabbio. E a me, glielo dico subito, se la borsa sale o scende non me ne frega niente. Io vedo se sale o scende l’avidità e la cattiveria. E sa cosa le dico? Ma che miseria, che crisi! Noi siamo un paese che potrebbe esportarla l’allegria, come le arance, aiutare gli altri paesi, potremmo essere gente che regala speranza, invece di aver paura di tutto e montare le fotoelettriche ubrno alla casa. […] Volevo solo spiegarle perchè passo il mio tempo qui. Perchè pensoc eh bisognerebbe sempre sentirsi come se si partisse il giorno dopo , o come se si fosse appena tornati. Tutto diventa più prezioso; quello che si lascia e quello che si trova. Il dolore è facile da ascoltare, quello ti arriva addosso, urla, ha una voce terribile, è sempre lui a raggiungerti. La speranza è una vocina sottile, bisogna andarla a cercare da dove viene, guardare sotto il letto per poterla ascoltare. O venire in una stazione. […]
"Il Bar di una Stazione Qualunque – Stefano Benni"

Mi piace soprattutto l’idea di vivere sempre come se si fosse appena tornati da un viaggio o si dovesse partire il giorno dopo..Sarà forse dovuto al fatto che i miei momenti più preziosi sono legati a dei viaggi in treno..c’è un altro pezzo che descrive uno dei miei momenti prefriti quando vedo Michael:

[…]Si, ritornano e allora osservo quelle belle scene che mi piacciono tanto, uno scende dal vagone e guarda in fondo al binario, affretta il passo e poi riconosce la persona che lo aspetta, e le corre incontro. Si vedono degli abbracci che non si vedono tutti i giorni. E certi baci appassionati! E’ un momento che si vuole bene, magari un’ora dopo si litiga ed è già tornato tutto normale.[…]
"Il Bar di una Stazione Qualunque – Stefano Benni"

Questo pezzo mi ha fatto sognare ad occhi aperti, al ricordo di tutte le volte che ci siamo rivisti, alla gioia e alla passione famelica che sento dentro..Questo è forse l’unico apsetto positivo di una relazione a distanza: la felcità del rivedersi dopo "tanto" tempo e l’aspettativa che circonda gli ultimi giorni prima del fatidico reincontro..Ora aspetto solo di rivivere queste sensazioni..

Voci precedenti più vecchie